Rassegna Stampa ’16

 ————————————————

Caporalato e schiavitù da Nardò a Ferrara

emergency-days-caporalato

Un giro dell’Italia per affrontare la questione dei diritti del lavoro e il caporalato. Un tour che parte dalla raccolta dei pomodori in provincia di Lecce arrivando ai vigneti di Asti passando per la situazione del mercato del lavoro ferrarese. È questo quello che propone l’ultima giornata degli Emergency Days nell’incontro pubblico ‘Caporalato e forme di schiavitù in Italia’.

“Sono partito nel 2011 da Torino per andare a Nardò in Puglia per raccogliere i pomodori e permettermi di pagarmi gli studi”, racconta Yvan Sagnet, autore del libro ‘Ghetto Italia’, che ricorda l’incubo di quel periodo: “Rimasi scioccato al mio arrivo, c’erano 5 bagni a disposizione per 800 persone, le tende non erano sufficienti per tutti e lavoravamo circa 12-14 ore al giorno per uno stipendio lordo pari a 20/25 euro giornaliero a cui eravamo obbligati a togliere il mangiare, il bere e il trasporto che dovevamo pagare al caporale”. Lo sfruttamento e le cattive condizioni igienico-sanitarie dei ghetti in cui erano costretti a vivere hanno fatto scattare una rivolta rimasta celebre e andata a buon fine: “Abbiamo deciso di ribellarci a una situazione di cui tutti erano a conoscenza – afferma l’autore di ‘Ghetto Italia’ -, abbiamo ricevuto minacce di morte e per fortuna la cittadinanza ci ha sostenuto”… continua a leggere

Mattia Vallieri, Estense.com, 27 giugno

————————————————

Si chiudono gli Emergency Days

13445475_1617930291851013_9120083320925602925_n-420x278Si chiudono oggi gli Emergency Days a Ferrara. L’ultimo giorno, quello di domenica, prevede alle 18 in viale Alfonso I d’Este, l’appuntamento per tutti i bambini “Piccole storie per grandi orecchie” con Teresa Fregola”. Alle 18:45 si parlerà di “Caporalato e schiavitù in Italia”, incontro pubblico con Yvan Sagnet autore del libro Ghetto Italia, che ha guidato la rivolta dei braccianti agricoli contro i caporali; Antonello Mangano giornalista, autore di inchieste e fondatore di Terrelibere; Riccardo Grazzi, segretario della Cgil di Ferrara e responsabile del mercato del lavoro…continua a leggere

Estense.com, 26 giugno

————————————————

Emergency, come spendere soldi in ‘pace’

b4f49a17-cccc-498e-9e12-2093c4ed1468-420x237“Afghanistan, missione incompiuta 2001-2015” è il titolo dell’ultima fatica letteraria del giornalista di Rai 3 Nico Piro.

Lo ha presentato durante la tavola rotonda organizzata da Emergency Ferrara sabato sera con Cecilia Strada e Christian Elia, moderato da Angelo Miotto. Un incontro dal titolo “I progetti di Emergency nel mondo” che non poteva non fare i conti con le tante (troppe?, ndr) zone di guerra sparse in giro per il mondo in cui l’organizzazione della grande E rossa si trova ad operare.

Piro ha presentato così il suo lavoro, frutto della sua esperienza di inviato: “Sentivo il bisogno di scrivere di quella guerra, più lunga della Seconda Guerra mondiale, costata all’Italia circa 5 miliardi di euro e più di mille agli Stati Uniti, per cercare di evitare che vengano commessi errori analoghi”, un conflitto il cui bilancio è drammatico: “un conflitto con il più alto numero di vittime civili mai registrato e ad ora non si intravede soluzione, le missioni di pace sono molto lontane dalla soluzione”… continua a leggere

Estense.com, 26 giugno

 ————————————————

Migranti. “L’Italia sta diventando il nuovo paese prigione”

index3-9-420x315Un sonoro no agli hotspot e agli accordi sulla pelle dei profughi e un altrettanto forte sì a canali umanitari sicuri per chi scappa da regimi, guerre e miseria. È questo ciò che è uscito dal terzo incontro degli Emergency Days dal titolo ‘Fortezza Europa’ che ha analizzato la situazione attuale delle politiche migratorie nel vecchio continente.

“Ci fanno vedere le migrazioni come un fattore occasionale e nonostante le morti gli stati continuano a cercare di frenare e rendere difficile gli arrivi” spiega Antonella Elisa Castronovo di Amnesty International, che attacca “lo scellerato accordo tra Ue e Turchia (paese che non si può considerare sicuro) e questo sta rendendo difficile la richiesta di asilo politico commettendo in questo modo una violazione dei diritti umani”. L’alternativa che la rappresentante di Amnesty propone è “la creazione di canali umanitari sicuri e legali perché le migrazioni non si possono arrestare con frontiere o accordi sbagliati”… continua a leggere

Mattia Vallieri, Estense.com, 25 giugno

————————————————

Cecilia Strada agli Emergency Days

OLYMPUS DIGITAL CAMERAGli Emergency Days, in corso presso il parco del Montagnone, sono giunti alla quarta giornata. Oggi sabato 25 giugno alle ore 18 partirà un laboratorio per i bambini dai 6 anni in su, basato sul libro “Profili” e tenuto dall’autrice Ivana Lombardini. I bambini costruiranno visi fantastici e fiabeschi usando la lana, fatta di fili intrecciati che rappresentano i legami, le relazioni degli uni con gli altri. Gli elementi del viso verranno trasformati in opere creative.

Per i bimbi da 0 a 5 anni, sempre alle 18 Music Together a cura di Carpemira

Alle 18:45 incontro pubblico con Cecilia Strada, presidente di Emergency, e con Nico Piro, giornalista, inviato del Tg3 e autore di “Afghanistan missione incompiuta 2001-2015”, appena pubblicato, e Christian Elia, condirettore della rivista online Q Code Mag che collabora con diverse testate giornalistiche italiane. L’incontro sarà moderato dal giornalista Angelo Miotto, direttore di Q Code Mag… continua a leggere

Estense.com, 25 giugno

————————————————

5° giornata degli Emergency Days

Domenica 26/06/2016 quinta e ultima giornata degli Emergency Days a Ferrara

Alle ore 18.00 appuntamento unico per tutti i bambini PICCOLE STORIE PER GRANDI ORECCHIE con Teresa Fregola

Alle 18:45 CAPORALATO E SCHIAVITU’ IN ITALIA incontro pubblico con
Yvan Sagnet autore del libro Ghetto Italia, ha guidato la rivolta dei braccianti agricoli contro i caporali
Antonello Mangano giornalista ,autore di inchieste e fondatore di Terrelibere
Riccardo Grazzi segretario CGIL confederale di Ferrara e responsabile del mercato del lavoro
Modera l’incontro Riccardo Coletti collaboratore de La Stampa di Asti e autore di inchieste sul caporalato in Piemonte

Alle 21.30 apre la serata musicale Enrico Cipollini chitarrista e cantante ferrarese, ha pubblicato Songs from the shelter

A seguire concerto dei MULINI A VENTO alle 22.30, cantano, recitano e rendono omaggio a chi ha scelto di non essere indifferente e lotta per la conquista dei diritti.

Aperti dal pomeriggio: il banchetto informativo e gadget di Emergency, “LIBRI LIBERI” a cura di LibrieLetture.com, lo scambio di fumetti, il bar ristorante e lo spazio bimbi gestito dai volontari di Emergency.

Ferrara Italia, 25 giugno

 ————————————————

Emergency Days. La propaganda e lo Stato Islamico

20160623_191546-420x286Tante persone hanno deciso di unirsi all’Isis perché non vedono nessuna possibilità, sono allo sbando e lo Stato Islamico mostra l’unica via di riscossa identitaria per paesi che sono stati massacrati dalle nostre scelte di guerra”. Non usa mezze parole Enrico Vigna, giornalista e saggista, all’incontro pubblico dal titolo ‘Uno sguardo sul radicalismo’, proposto alla seconda giornata degli Emergency Days, per spiegare cosa rappresenta l’Isis per alcune persone che vivono in zone come Siria ed Iraq.

“La gente chiede ‘cosa siete venuti a fare qua?’ In Medio Oriente abbiamo seminato vento e raccogliamo tempesta e la guerra non lascia solo rovine per cui ci vorranno anni per rimediare, ma soprattutto strascichi che durano decenni nella popolazione” continua nel suo intervento Vigna ricordando in prima persona la guerra in ex Jugoslavia e lanciando un allarme molto potente: “In Ucraina ci sono 350 combattenti Jihadisti che hanno passaporto ucraino che potrebbero arrivare tranquillamente a Roma o Berlino e noi stiamo a preoccuparci dei barconi e la stessa Bosnia ed il Kosovo rappresentano una culla dell’Isis”.… continua a leggere

Mattia Vallieri, Estense.com, 24 giugno

 ————————————————

 Emergency Days. La propaganda e lo Stato Islamico

24/06/2016 Terza giornata degli Emergency Days, la manifestazione organizzata dai volontari di Emergency ai Bagni Ducali.
Alle ore 18.00 un laboratorio per bambini (dai 6 anni) basato sul libro “Non volevo andarmene da casa” (Il mondo di Tj) con l’autrice Jaja Pasquini.
Per i più piccolini (0-5 anni) sempre alle 18.00 Music Together, a cura di Carpemira.

Alle 18:45 “FORTEZZA EUROPA” incontro pubblico con
Stefano Bleggi, coordinatore di Melting Pot Europa,
Giuseppe Acconcia, corrispondente dal Cairo del “Manifesto” dal 2011 e ricercatore specializzato in Medio Oriente per le Università di Londra e Pavia,
Antonella Elisa Castronovo, Ufficio Campagne della sezione italiana di Amnesty International, si occupa in particolar modo della campagna sulle migrazioni internazionali.
L’incontro sarà moderato da Giusi MArcante di Radio Città del Capo.
Sarà presente anche un banchetto di Amnesty International.

Alle 21:30 DELIO TROPEANO in concerto
Cantautore e musicista pop rock, con influenze mediterranee. Le sue canzoni nascono dall’ esigenza più profonda di mettere in musica contenuti, idee, sentimenti e risentimenti.
e a seguire alle
22:30 CRANCHI BAND in concerto
La band folk rock padana ha pubblicato il terzo disco : “Non canto per cantare”.
Nel 2016 Eroe Borghese ha ricevuto una menzione speciale di merito dalla giuria di qualità di Magazzini sonori regione Emilia Romagna.

Dal pomeriggio saranno aperti: “LIBRI LIBERI” libreria a cura di LibrieLetture.com, il punto ristoro *Barzebone*, “GIOCHIAMO IN PACE” lo spazio bimbi gestito dalle volontarie di Emergency e il banchetto informativo e gadget di Emergency.

Il ricavato degli Emergency Days andrà a sostenere i progetti di Emergency in Italia, per garantire assistenza sanitaria gratuita e di qualità, educazione sanitaria e orientamento ai servizi socio-sanitari a persone in difficoltà.

24/06/2016 Terza giornata degli Emergency Days, la manifestazione organizzata dai volontari di Emergency ai Bagni Ducali.
Alle ore 18.00 un laboratorio per bambini (dai 6 anni) basato sul libro “Non volevo andarmene da casa” (Il mondo di Tj) con l’autrice Jaja Pasquini.
Per i più piccolini (0-5 anni) sempre alle 18.00 Music Together, a cura di Carpemira.

Alle 18:45 “FORTEZZA EUROPA” incontro pubblico con
Stefano Bleggi, coordinatore di Melting Pot Europa,
Giuseppe Acconcia, corrispondente dal Cairo del “Manifesto” dal 2011 e ricercatore specializzato in Medio Oriente per le Università di Londra e Pavia,
Antonella Elisa Castronovo, Ufficio Campagne della sezione italiana di Amnesty International, si occupa in particolar modo della campagna sulle migrazioni internazionali.
L’incontro sarà moderato da Giusi MArcante di Radio Città del Capo.
Sarà presente anche un banchetto di Amnesty International.

Alle 21:30 DELIO TROPEANO in concerto
Cantautore e musicista pop rock, con influenze mediterranee. Le sue canzoni nascono dall’ esigenza più profonda di mettere in musica contenuti, idee, sentimenti e risentimenti.
e a seguire alle
22:30 CRANCHI BAND in concerto
La band folk rock padana ha pubblicato il terzo disco : “Non canto per cantare”.
Nel 2016 Eroe Borghese ha ricevuto una menzione speciale di merito dalla giuria di qualità di Magazzini sonori regione Emilia Romagna.

Dal pomeriggio saranno aperti: “LIBRI LIBERI” libreria a cura di LibrieLetture.com, il punto ristoro *Barzebone*, “GIOCHIAMO IN PACE” lo spazio bimbi gestito dalle volontarie di Emergency e il banchetto informativo e gadget di Emergency.

Il ricavato degli Emergency Days andrà a sostenere i progetti di Emergency in Italia, per garantire assistenza sanitaria gratuita e di qualità, educazione sanitaria e orientamento ai servizi socio-sanitari a persone in difficoltà.
Ferrara Italia, 23 giugno

————————————————

“Ecco come mio figlio è stato ammazzato”

c5c6aef1-3732-4cae-a462-846c06ecdad4-150x150“La nostra non sarà più vita”. È il momento più toccante della serata inaugurale degli Emergency Days a Ferrara. Una madre che racconta come suo figlio è stato ammazzato da un uomo in divisa. Nel mezzo del dibattito dal titolo ‘La tortura è reato’ il direttore di Estense.com Marco Zavagli fa alzare dal pubblico una signora seduta in prima fila. Le chiede se la sente di parlare, se riesce a raccontare la sua storia, e le cede il microfono.

Lei è Giusi Businaro, madre di Mauro Guerra, 33enne di Sant’Urano, nella provincia di Padova, ucciso il 29 luglio del 2015 con un colpo di pistola dopo un tentativo fallito di tso, terminato con la fuga del giovane e una violenta collutazione con un carabiniere che riporterà 30 giorni di prognosi. “Lo sono venuti a prendere a casa mentre dipingeva – racconta la donna con la voce strozzata – e poi l’hanno rincorso in un campo, dove un carabiniere gli ha sparato”. Dopo undici mesi le indagini sono ancora alla fase larvale, il carabiniere che ha sparato per difendere il collega è stato indagato per omicidio colposo e la perizia ha smentito l’ipotesi ufficiale che voleva Mauro pieno di anabolizzanti, ma ancora “non sappiamo nulla, la nostra – spiega con gli occhi persi nel vuoto – non sarà più vita”.

È una delle tante storie di ‘torturati’ andate in scena nel corso dell’incontro pubblico, ricordate e analizzate da esperti di diritto, avvocati, docenti universitari, ex sindacalisti di polizia e vittime.… continua a leggere

Silvia Franzoni, Estense.com, 24 giugno

————————————————

4° giornata degli Emergency Days

emergencyAlle ore 18.00 partirà un laboratorio per i bambini dai 6 anni in su, basato sul libro “Profili” e tenuto dall’autrice Ivana Lombardini. I bambini costruiranno visi fantastici e fiabeschi usando la lana, fatta di fili intrecciati che rappresentano i legami, le relazioni degli uni con gli altri. Gli elementi del viso verranno trasformati in opere creative.

Per i bimbi da 0 a 5 anni, sempre alle 18.00 Music Together a cura di Carpemira

Alle 18:45 incontro pubblico con Cecilia Strada, presidente di EMERGENCY
Nico Piro, giornalista, inviato del Tg3 e autore di “Afghanistan missione incompiuta 2001-2015”, appena pubblicato
Christian Elia, condirettore della rivista online Q Code Mag, collabora con diverse testate giornalistiche italiane
L’incontro sarà moderato dal giornalista Angelo Miotto, direttore di Q Code Mag

Concerto dei SENZATERRA alle 22.30, che attraverso le tarantelle, le tammurriate, le pizziche raccontano le storie della gente comune, l’amore, il lavoro, l’emigrazione, la gioia e il dolore. “Sulu ‘na strada” è il loro ultimo album di inediti.

Aperti dal pomeriggio: il banchetto informativo e gadget di Emergency, “LIBRI LIBERI” a cura di LibrieLetture.com, lo scambio di fumetti, il bar ristorante e lo spazio bimbi gestito dai volontari di Emergency.

I fondi raccolti con gli Emergency Days sosterranno i progetti di Emergency in Italia e si tramuteranno in cure gratuite alle persone che hanno difficoltà ad accedere al Sistema sanitario. Oltre alle figure sanitarie, in tutte le strutture del Programma Italia sono presenti mediatori culturali che si occupano dell’accoglienza dei pazienti, li informano sui loro diritti, li aiutano ad accedere ai servizi del Servizio sanitario nazionale e li accompagnano qualora necessitino di visite o esami specialistici. presso le strutture pubbliche.

Ferrara Italia, 23 giugno

 ————————————————

Emergency Days svela la “Fortezza Europa” a suon di musica

Il 24 giugno terza giornata degli Emergency Days, la manifestazione organizzata dai volontari di Emergency ai Bagni Ducali. Alle ore 18 un laboratorio per bambini (dai 6 anni) basato sul libro “Non volevo andarmene da casa” (Il mondo di Tj) con l’autrice Jaja Pasquini. Per i più piccolini (0-5 anni) sempre alle 18 Music Together a cura di Carpemira.

Alle 18.45 si terrà l’incontro pubblico dal titolo “Fortezza Europa” con Stefano Bleggi, coordinatore di Melting Pot Europa, Giuseppe Acconcia, corrispondente dal Cairo del “Manifesto” dal 2011 e ricercatore specializzato in Medio Oriente per le Università di Londra e Pavia, e Antonella Elisa Castronovo dell’Ufficio Campagne della sezione italiana di Amnesty International, che si occupa in particolar modo della campagna sulle migrazioni internazionali. L’incontro sarà moderato da Giusi Marcante di Radio Città del Capo. Sarà presente anche un banchetto di Amnesty International.…. continua a leggere

Estense.com, 24 giugno

 ————————————————

Agli Emergency Days si discute di radicalismo islamico

Il 23 giugno seconda giornata degli Emergency Days, la manifestazione organizzata dai volontari di Emergency ai Bagni Ducali. Alle ore 18 un laboratorio per bambini (dai 6 anni) basato sul libro “Le case degli altri bambini” con l’autore Luca Tortolini. Case reali e case fantastiche, case di tutte le latitudini, case dell’anima, dove ci si sente se stessi. Per i più piccolini (0-5 anni) sempre alle 18 Music Together, a cura di Carpemira. Divertentissimi balli, canti, suoni e filastrocche.

Alle 18:45 incontro pubblico “Uno sguardo sul radicalismo” con Davide Tacchini, islamista, docente all’Università Cattolica di Milano, autore di numerose pubblicazioni sui rapporti fra l’Islam e il cristianesimo, sul radicalismo islamico e sull’Islam in Occidente…continua a leggere

Estense.com, 23 giugno

 ————————————————

«Subito in Italia il reato di tortura»

image2È con la testimonianza di Ilaria Cucchi e dell’avvocato Fabio Anselmo che si sono aperti ieri ai Bagni Ducali (viale Alfonso d’Este) gli Emergency Days, che proseguiranno fino a domenica. Partecipando al dibattito “Tortura è reato”, la sorella del giovane morto nel 2009 in un penitenziario di Roma e il suo legale (impegnato in diversi altri casi nazionali) hanno annunciato che oggi a Roma presenteranno al ministro della Giustizia Orlando le 250mila firme raccolte per introdurre in Italia il reato di tortura.

Anche oggi l’iniziativa prevede un intenso programma (tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito): alle 18 il laboratorio per i più piccoli “Le case degli altri bambini” con l’autore Luca Tortolini. Alle 18.45 incontro pubblico dal titolo “Uno sguardo sul radicalismo” con Davide Tacchini, islamista, docente all’Università Cattolica di Milano, e i giornalisti Gianni Cipriani e Enrico Vigna. Nel pomeriggio saranno aperti “Libri liberi”, fornitissima libreria a cura di LibrieLetture.com, il punto ristoro Barzebone e lo spazio bimbi gestito dalle volontarie di Emergency “Giochiamo la Pace”. Alle 22.20, concerto dei Carte 48!, sette musicisti trascinanti. Il ricavato degli Emergency Days andrà a sostenere i progetti di Emergency Italia, e in particolare il Programma Italia attivo da dieci anni.

La Nuova Ferrara, 23 giugno

————————————————

Via agli Emergency Days con Ilaria Cucchi

unnamed-29-420x262La manifestazione organizzata dai volontari di Emergency prenderà il via oggi, mercoledì 22 giugno alle ore 18 in Viale Alfonso I d’Este (zona Bagni Ducali) a Ferrara.

Il primo evento in programma di questi cinque Emergency Days, dedicato ai ragazzi dai 13 anni e agli adulti, sarà l’incontro con la disegnatrice Marina Girardi, autrice (insieme a Rocco Lombardi) della graphic novel “L’argine”. Il libro racconta un episodio realmente accaduto nel 1945 a Cotignola, una storia di solidarietà e accoglienza quando un’intera comunità – in pieno assedio nazifascista – ha saputo offrire rifugio e salvezza a centinaia di perseguitati.

Alle 18:45 ci sarà “Tortura è reato”, incontro pubblico con Fabio Anselmo, legale ferrarese che assiste i casi nazionali in cui sono sotto accusa le forze dell’ordine per presunti abusi; Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, deceduto nel 2009 in un reparto penitenziario a Roma; Marina Lalatta Costerbosa, docente di Filosofia del diritto nell’Università di Bologna, ha pubblicato “Il silenzio della tortura – Contro un crimine”; Luigi Notari, ex poliziotto, membro del SIULP, autore di “Al di sotto della Legge”; Elia De Caro, avvocato e responsabile in Emilia Romagna dell’associazione Antigone. La discussione sarà moderata da Marco Zavagli, direttore di Estense.com…continua a leggere

Estense.com, 22 giugno

 ————————————————

A Ferrara gli Emergency Days

imageTornano per la loro settima edizione gli Emergency Days, l’iniziativa organizzata dai volontari dell’associazione umanitaria di Gino Strada con l’obiettivo di promuovere valori come la pace, la solidarietà e i diritti umani. Si inizia domani per poi proseguire fino a domenica, in viale Alfonso I d’Este nella zona dei Bagni Ducali. «Il ricavato di queste cinque giornate – spiegano Serena Cavallari e Annik Perin della sezione ferrarese – andrà a sostenere il “Programma Italia” di Emergency: una serie di interventi attuati nel nostro Paese a partire dal 2006 con l’obiettivo di garantire il diritto alla salute per migranti, indigenti e tutti coloro che ne hanno bisogno». Tutti i giorni dal pomeriggio sarà a disposizione uno spazio bimbi, una libreria e un punto ristoro con proposte gastronomiche per tutti i gusti…continua a leggere

Fabio Terminali, La Nuova Ferrara, 21 giugno

 ————————————————

Tortura, Islam radicale, frontiere e schiavitù. Tutto agli Emergency Days

“Quando si pensa a Emergency e a Gino Strada si pensa all’Afghanistan e a paesi lontani, ma da diversi anni dobbiamo operare anche qui in Italia per garantire assistenza sanitaria gratuita e accesso al diritto alla salute: un segnale preoccupante”. Così Annik Perin nella conferenza stampa a Palazzo Comunale ha spiegato la scelta del gruppo ferrarese di Emergency di destinare il ricavato dell’edizione 2016 degli E-day al “Programma Italia”: gli interventi attuati nel nostro paese dal 2006 – da Palermo a Bologna – attraverso poliambulatori e ambulatori per garantire il diritto alla salute, educazione sanitaria e orientamento ai servizi socio-sanitari a persone in difficoltà, migranti, stranieri e tanti italiani indigenti.… continua a leggere

Federica Pezzoli, Estense.com, 20 giugno

 ————————————————

Gli “Emergency days” al parco del Montagnone

Sarà il Parco del Montagnone di viale Alfonso I d’Este a ospitare dal 22 al 26 giugno prossimi l’edizione 2016 degli ‘Emergency days’ a Ferrara, per la cui realizzazione l’Amministrazione comunale garantirà la propria collaborazione organizzativa e logistica all’associazione Emergency di Ferrara.

La manifestazione consiste in cinque giorni ricchi di eventi culturali e musicali, spettacoli e cene, con lo scopo di presentare il lavoro e i progetti dell’associazione e raccogliere fondi a sostegno.

Estense.com, 15 giugno

 Ritorna a Edizione 2016