Programma ’16

MERCOLEDI’ 22 GIUGNO

18:45 “TORTURA E’ REATO incontro pubblico con
Fabio Anselmo, legale ferrarese che assiste tutti i casi nazionali in cui sono sotto accusa le forze dell’ordine per presunti abusi; quello di Bifolco si va ad aggiungere a una lista ormai lunghissima di casi molto delicati da lui seguiti: Riccardo Rasman, Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi, Giuseppe Uva, Michele Ferrulli, Vittorio Morneghini, Filippo Narducci, Edoardo Tura, Riccardo Magherini, Bernardino Budroni;
Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, deceduto il 22 ottobre del 2009 nel reparto penitenziario dell’ospedale Sandro Pertini, a Roma;
Marina Lalatta Costerbosa, insegna Filosofia del diritto nell’Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni, Ragione e tradizione (Giuffrè, 2000), Il diritto come ragionamento morale (Rubbettino, 2007), Una bioetica degli argomenti (Giappichelli, 2012), Legalizzare la tortura? (con Massimo La Torre, il Mulino, 2013) e per ultimo “Il silenzio della tortura – Contro un crimine”;
Luigi Notari, autore di “Al di sotto della Legge” (Edizioni Gruppo Abele): una lunga conversazione su polizia e democrazia tra Mauro Ravarino, giornalista collaboratore del manifesto, ex “ragazzo di Genova” nel luglio 2001, e Luigi Notari, poliziotto di lungo corso, già segretario nazionale del Siulp, che ha ripetutamente contestato il conformismo dell’istituzione;
Elia De Caro, avvocato e responsabile in Emilia Romagna dell’associazione Antigone: “per i diritti e le garanzie nel sistema penale”;
La discussione sarà moderata da Marco Zavagli direttore di estense.com.

21:30 ELIS in concerto
Giovane cantautrice ferrarese di stampo pop/country/blues. Inizia a cantare all’età di 7 anni e milita nei più svariati generi musicali. Nel 2013 inizia il progetto solista come cantante e cantautrice, nel 2014 esce il singolo “Fermo Immagine” che anticipa l’uscita del primo lavoro discografico interamente autoprodotto dalla cantautrice dal titolo “#ILMIOMONDO” presentato al FIM di Genova.

22:30 CARICHI SOSPESI in concerto
Attivi da quindici anni proponendo il nostro rock italiano formato da brani inediti e da cover rivisitate.
Partecipano a svariati concorsi come Musicattiva, Rockafe, BuskerGarden, Motorshow, High Foundation, Imola in Musica, Malcesine Blues Festival, Albere Park Festival.
Nel gennaio del 2016 firmano un contratto con la PMS studio per la produzione di due brani originali e la realizzazione di un maxi singolo che uscirà a settimane

GIOVEDI’ 23 GIUGNO

18:45 “UNO SGUARDO SUL RADICALISMO” incontro pubblico con
Davide Tacchini, islamista, docente all’Università Cattolica di Milano. Membro del comitato scientifico del Centro interuniversitario Culture, Diritti e Religioni – Fidr, e responsabile per l’Italia e lo Stato pontificio del progetto “Christian-Muslim Relations, a Bibliographical History” dell’Università di Birmingham, U. K. È autore di numerose pubblicazioni sui rapporti fra l’Islam e il cristianesimo, sul radicalismo islamico e sull’Islam in Occidente, fra cui ricordiamo Islam e Integrazione in Italia. Autore del libro “Radicalismo islamico”;
Gianni Cipriani giornalista, analista di intelligence e saggista è considerato uno dei massimi esperti italiani in tema di terrorismo e servizi segreti. E’ stato consulente della Commissione parlamentare sul terrorismo e le stragi nella XIII legislatura e della Commissione Mitrokhin nella XIV legislatura.
Ha scritto per Paese Sera, l’Unità, è diventato condirettore dei giornali del gruppo E-Polis e nel 2010 ha ideato e fondato il quotidiano online Globalist, prima syndication italiana di siti e giornalisti indipendenti.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Sovranità limitata. Storia dell’eversione atlantica in Italia (con Antonio Cipriani, 1991), I mandanti. Il patto strategico tra massoneria, mafia e poteri politici (1993), Giudici contro. Le schedature dei servizi segreti (1994), Lo spionaggio politico in Italia. 1989-1991 (1998), Lo stato invisibile. Storia dello spionaggio in Italia dal dopoguerra a oggi (2002), Brigate rosse. La minaccia del nuovo terrorismo (2004), La nuova guerra mondiale. Terrorismo e intelligence nei conflitti globali (con Antonio Cipriani 2005);
Enrico Vigna, giornalista e saggista, autore di numerosi reportage e libri tra cui “Le Chiese d’Oriente e il ‘regime’ siriano” e “Noi sotto le bombe. I bambini del Donbass scrivono”.
L’incontro sarà moderato da Laura Silvia Battaglia, giornalista professionista freelance e documentarista. È corrispondente da Sanaa (Yemen) per diverse agenzie iternazionali, in Italia collabora stabilmente con doversi quotidiani, network radiofonici, televisione, magazine, agenzie, siti web.

22:30 CARTE 48 in concerto
Band formata da 7 elementi con grande esperienza musicale che propongono ritmiche veloci e incalzanti, i fraseggi proposti dalla sezione fiati costituiscono il comune denominatore del repertorio proposto dalla band, con suoni rivisitati capaci di offrire elementi di originalità non comuni nel genere cover. Una vera e propria macchina per l’intrattenimento nata per la dimensione “live”.

VENERDI’ 24 GIUGNO

18:45 “FORTEZZA EUROPA” incontro pubblico con
Stefano Bleggi, coordinatore di Melting Pot Europa: un progetto di comunicazione indipendente nato nel 1996 e frutto dell’impegno collettivo di associazioni, esperti, avvocati, docenti, attivisti, giornalisti, fotografi, videomakers, che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.
Il Progetto ha l’ambizione di offrirsi come strumento di lavoro e nello stesso tempo come spazio di riflessione e di costruzione dal basso, di una nuova narrazione delle migrazioni del nostro tempo;
Giuseppe Acconcia, corrispondente dal Cairo del “Manifesto” dal 2011 e ricercatore specializzato in Medio Oriente per le Università di Londra e Pavia, ha scritto anche per “The Independent”, “Al Ahram weekly”, “Xinhua” e “Opendemocracy”. Ha pubblicato saggi tra gli altri con Il Mulino, The International Spectator, Ispi e Oil. È autore di “Egitto. Democrazia militare” (Exorma, 2014), “La primavera egiziana” (Infinito, 2012) e “Un inverno di due giorni” (Fara, 2007). Vincitore dei premi Castellano e Giornalisti del Mediterraneo 2013, ha scritto con i migranti di Apollo 11, realizzato il documentario radiofonico per Radio3Rai “Il Cairo dalle strade della rivoluzione”;
Antonella Elisa Castronovo, Ufficio Campagne della sezione italiana di Amnesty International, si occupa in particolar modo della campagna sulle migrazioni internazionali.
L’incontro sarà moderato da Giusi Marcante giornalista e direttrice di Radio Città del Capo.

21:30 DELIO TROPEANO in concerto
Cantautore e musicista pop rock, con influenze mediterranee. Le sue canzoni nascono dall’esigenza più profonda di mettere in musica contenuti, idee, sentimenti e risentimenti. Le tematiche delle canzoni del disco “Mentre l’universo gira” sono quasi tutte introspettive o di critica al sistema sociale e culturale che ci vuole omologati e automi. Il brano “Il vostro mondo” postato su Youtube ha ottenuto 44.000 visioni in una settimana.

22:30 CRANCHI BAND in concerto
La band folk rock padana arriva all’opera seconda dopo “Caramelle Cinesi”, album del 2011, che viaggiava tra le regole del cuore in storie mitiche e storiche (Marco Polo, Ulisse, Il filo di Arianna) o dentro gli smottamenti interiori di più anonima e comune esperienza.
Nel 2012 esce “Volevamo uccidere il re”, che è un album folk. È canzone d’autore che sa di pianura e di fiume, di gente che vede le montagne ma non le ha mai scalate, che sente il profumo del mare ma non lo ha mai navigato.
I Cranchi sono stati ospiti della serata finale del premio Tenco 2013.
A febbraio 2015 è uscito il terzo disco della band: “Non canto per cantare”.
Nel 2016 Eroe Borghese ha ricevuto una menzione speciale di merito dalla giuria di qualità di Magazzini sonori regione Emilia Romagna.

SABATO 25 GIUGNO

18:45 “I PROGETTI DI EMERGENCY NEL MONDO” incontro pubblico con
Nico Piro, giornalista, inviato della redazioni esteri del Tg3. Negli anni si è occupato di aree di crisi e zone di guerra, in particolare dell’Afghanistan ma anche – per motivi diversi – di Georgia e Sierra Leone.
Nel 2008, con il collega Gianfranco Botta ha vinto il Premio Ilaria Alpi per il miglior servizio di telegiornale, con un pezzo su una battaglia tra talebani e militari statunitensi nella valle di Korengal. Nel giugno del 2009 gli è stato assegnato il Premio Marco Luchetta per il reportage “Un calcio alla fame” girato in Serra Leone (con il collega Mario Rossi). Nel novembre del 2009, a Siena, ha ricevuto il Premio Paolo Frajese, per la copertura (unico inviato della Rai a Kabul) della strage del 17 settembre, che ha visto morire sei nostri militari e diversi civili. Nel marzo del 2010, per lo speciale “La Trappola” girato tra i profughi afghani in Grecia (con il collega Mario Rossi) gli viene assegnato il Premio Guido Carletti. Infine nel 2011 (con la redazione di 3D News) ha vinto il premio Giancarlo Siani, per il racconto della storia di Angelo Vassallo, sindaco-pescatore ucciso dalla criminalità organizzata in provincia di Salerno.
Ha scritto “Afghanistan missione incompiuta 2001-2015” – Lantana Edizioni;
Christian Elia, inviato di PeaceReporter e di “E-il mensile” in Medio Oriente, Balcani e Mediterraneo, ha realizzato reportage in più di quaranta paesi. Grazie alle sue cronache delle rivolte arabe ha vinto il Premio Baldoni 2011 e il Premio Giornalisti del Mediterraneo 2012. È autore dei libri “Oltre il muro” (Ed Marotta e Cafiero) e “Storie in fuorigioco” (da cui è stato tratto uno spettacolo teatrale), dei documentari “The Empty House” (vincitore IMMaginario Festival 2013, finalista al Visa pour l’Image di Perpignan e al Bellaria Film Festival nel 2010) e “A different crisis” (vincitore IMMaginario Festival 2013 e menzione speciale della giuria al Siani Reportage Prize dello stesso anno). E’ codirettore della rivista online “Q Code Mag” e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane;
Cecilia Strada, presidente di Emergency.
L’incontro sarà moderato da Angelo Miotto, giornalista, documentarista radiofonico, autore di saggi, testi teatrali e per l’opera. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internaizonale. Ha lavorato a Radio popolare, PeaceReporter, E il Mensile e nel Digital Brand. Nel 2013 ha fondato Q Code Mag, di cui è codirettore.

22:30 SENZATERRA in concerto
Dopo un’allegra “sonata” davanti a un bicchiere di vino, nascono i Senzaterra, formazione unita dalla passione per la musica popolare e dalla voglia di recuperare le sonorità e i significati delle feste tradizionali italiane.
I Senzaterra raccontano le storie della gente comune, l’amore, il lavoro, l’emigrazione, la gioia e il dolore attraverso le tarantelle, le tammurriate, le pizziche, i saltarelli, oltre alle canzoni della tradizione mediterranea e romana.
Sulu ‘na strada” è il loro ultimo album di inediti.

DOMENICA 26 LUGLIO

18:45 “CAPORALATO E FORME DI SCHIAVITU’ IN ITALIA” incontro pubblico con
Yvan Sagnet, laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, nell’agosto del 2011 ha guidato la rivolta dei braccianti agricoli africani nelle campagne di Nardò, in provincia di Lecce, contro lo schiavismo. Grazie anche a quello sciopero sostenuto dalle associazioni, dalla Flai e dalla Cgil è stato introdotto nell’ordinamento giuridico italiano il reato penale di caporalato (intermediazione illecita di manodopera). Da quell’esperienza Yvan ha scritto “Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso” pubblicato da Fandango e recentemente “Ghetto Italia”;
Antonello Mangano, autore di ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni e della lotta alla mafia. Fondatore della casa editrice “terrelibere.org”. È autore dei libri Gli africani salveranno l’Italia (Rizzoli 2010) e Voi li chiamate clandestini (manifestolibri 2010). Nel 2014 ha scritto il libro “Ghetto economy”: un sorprendente viaggio a ritroso. L’autore segue le tracce di pomodori, mele, arance dal fango dei campi ai banconi del supermercato. E mostra come si produce il cibo che arriva sulle nostre tavole;
Riccardo Grazzi, segretario CGIL confederale di Ferrara e responsabile “mercato del lavoro”. CGIL che sarà presente durante tutta la manifestazione con un banchetto di raccolta firme per la Proposta di legge di iniziativa popolare: “Carta dei diritti universali del lavoro“.
L’incontro sarà moderato da Riccardo Coletti, collaboratore della redazione di Asti de “La Stampa”, minacciato per le sue inchieste sul “caporalato” tra le vigne dorate del Moscato d’Asti.

21:30  ENRICO CIPOLLINI in concerto (ANNULLATO PER PIOGGIA)
Chitarrista e cantante di Ferrara. Ha da poco ultimato un ep di brani acustici dal titolo “Songs from the shelter”. Scrive e suona brani originali in tutte le band delle quali fa parte e talvolta collabora suonando la chitarra e arrangiando brani di altri. Le band con cui suona al momento sono: Underground Railroad, Free Jam, Violassenzio.

22:30  MULINI A VENTO in concerto (ANNULLATO PER PIOGGIA)
Gruppo di 9 elementi. Fermamente convinti che quello che succede non avviene per destini ineluttabili, ma per precise scelte individuali e collettive di cui ognuno è singolarmente responsabile.
Per questo oltre ad impegnarsi singolarmente, nella propria quotidianità, per aggiungere la loro personalissima goccia di umanità alla realtà che ci circonda, insieme, cantano, leggono, recitano e rendono omaggio a chi ha scelto di non essere indifferente e ha lottato per la conquista di diritti, per la fine dei soprusi e per un mondo di Pace.

 

SPAZIO BIMBI

Laboratori, giochi, animazione e tante storie di pace

Mercoledì 22
alle 18.00
“Solidarietà e resistenza”
Incontro/presentazione (dai 13 anni) con Marina Girardi, disegnatrice, autrice (insieme a Rocco Lombardi) della graphic novel “L’ARGINE” (Becco Giallo). Il libro racconta un episodio realmente accaduto nel 1945 a Cotignola (vicino Ravenna), una storia di solidarietà e accoglienza quando un’intera comunità – in pieno assedio nazifascista – ha saputo offrire rifugio e salvezza a centinaia di perseguitati. Una storia del passato che parla al nostro presente sempre più bisognoso di spirito di solidarietà e accoglienza. Partecipano all’evento alcuni testimoni dell’ANPI.

Giovedì 23
alle 18.00
“Case e culture”
Laboratorio per bambini (dai 5 anni) basato sul libro “Le case degli altri bambini” (OrecchioAcerbo) con l’autore Luca Tortolini. Case di tutte le latitudini, case dell’anima, dove ci si sente se stessi, al sicuro; case reali e case fantastiche. Forme dell’abitare che si rivelano forme dell’essere.

alle 18.00
“Music together a cura di CARPEMIRA”
Per tutti i bimbi (0-5 anni), il modo più divertente ed efficace per fare musica con la mamma e il papà! Music Together è un metodo ricco, originale e coinvolgente, in cui tutti sono i benvenuti.
Divertimento assicurato con balli, canti, filastrocche, inglese, strumenti musicali, improvvisazione guidata.

Venerdì 24
alle 18.00
“Viaggio”
Laboratorio per bambini (dai 5 anni) basato sul libro “Io non volevo andarmene da casa” (Il mondo di Tj) con l’autrice Jaja Pasquini.
L’Olocausto e le tragedie del mare, dello sfruttamento dell’immigrazione di persone disperate chescappano dalla fame e dalle guerre sono cose diverse, certo. Diversissime. Ma in tutte e due ci sono migliaia, milioni, di vittime innocenti. E ci sono per la follia umana. Per l’egoismo di chi non riesce a mettersi nei panni di un altro, perché ritiene di essere meglio. Perché è di religione diversa, perché è nato in un luogo diverso della terra, perché ha la pelle di un altro colore. Il mondo ricco, perdifendere il proprio benessere, è ancora disposto ad ammazzare, anche bambini.

alle 18.00
“Music together a cura di CARPEMIRA”
Per tutti i bimbi (0-5 anni), il modo più divertente ed efficace per fare musica con la mamma e il papà! Music Together è un metodo ricco, originale e coinvolgente, in cui tutti sono i benvenuti.
Divertimento assicurato con balli, canti, filastrocche, inglese, strumenti musicali, improvvisazione guidata.

Sabato 25
alle 18.00
“Differenze/Disuguaglianze”
Laboratorio per bambini (dai 5 anni) basato sul libro “Profili” (Fulmino) con l’autrice Ivana Lombardini. E’ un momento di osservazione e creazione in cui i bambini si avvicineranno alle persone che li circondano per cercare spunti all’immaginazione, per costruire visi fantastici, fiabeschi e improbabili attraverso l’utilizzo simbolico della lana. Gli elementi del viso vengono ricomposti in modo non convenzionale o osservati da un’angolazione che ne cambia la funzione e li trasforma in opere creative. Il calore della lana, risultante da fili intrecciati che rappresentano dei legami, viene utilizzato per richiamare alla mente l’idea dei legami affettivi che mettono in relazione gli uni con gli altri.

alle 18.00
“Music together a cura di CARPEMIRA”
Per tutti i bimbi (0-5 anni), il modo più divertente ed efficace per fare musica con la mamma e il papà! Music Together è un metodo ricco, originale e coinvolgente, in cui tutti sono i benvenuti.
Divertimento assicurato con balli, canti, filastrocche, inglese, strumenti musicali, improvvisazione guidata.

Domenica 26
alle 18.00
“Piccole storie per grandi orecchie”
Letture e fiabe a cura di Teresa Fregola, insegnante, da sempre si dedica alla narrazione e al teatro, ha partecipato e condotto numerosissimi laboratori e corsi di formazione, ha dato vita con Marcello Brondi alla Piccola Compagnia dell’Airone.

TUTTI I GIORNI dalle 19.00
Giochiamo in pace
Spazio bimbi con disegni lavoretti giochi, libri e tanto altro con le volontarie di Emergency.

 Ritorna a Edizione 2016

Annunci