Progetto Adottato

I fondi che verranno raccolti finanzieranno il centro pediatrico di Emergency a Bangui in Repubblica Centrafricana.
RCASecondo i dati del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite, la Repubblica Centrafricana è all’ultimo posto nell’Indice di sviluppo umano, con un’aspettativa di vita alla nascita di soli 51 anni. Il tasso di mortalità sotto i 5 anni è di 130 morti ogni 1.000 bambini nati vivi e le principali cause di morte sono malattie facilmente curabili.

Bangui è attivo dal 2009 e offre assistenza ai bambini fino a 14 anni affetti da drepanocitosi, asma, sindrome nefrotica, epilessia, diabete e cardiopatia. Nel Centro, aperto dal lunedì al venerdì, è presente una corsia per l’osservazione e la stabilizzazione dei pazienti in fase acuta prima del trasferimento al Complexe Pédiatrique.

Il programma di assistenza prenataleBangui2
Presso il Centro pediatrico è sempre attivo un programma di vaccinazione per donne e bambini e un servizio di assistenza prenatale: un’ostetrica locale, presente cinque giorni alla settimana, visita le donne incinte, ne segue la gravidanza ed offre consulenze sui metodi di pianificazione familiare.

Formazione di operatori locali
Accanto alle attività di formazione per il nostro staff, da ottobre 2014, grazie a un finanziamento dell’Unione Europea, abbiamo avviato una collaborazione con un’associazione locale che gestisce piccoli centri sanitari per la formazione di operatori centrafricani nella gestione delle emergenze, soprattutto pediatriche.
A giugno 2016 abbiamo inoltre avviato una collaborazione con l’Istituto Universitario di Formazione Paramedica della Croce Rossa Centrafricana per la formazione pratica per gli studenti in scienze infermieristiche del secondo e terzo anno.

Bangui1Riapertura della banca del sangue locale
Dal 2014 abbiamo avviato una collaborazione con la Banca nazionale del sangue (Centre Nationale de Transfusion Sanguine – CNTS) della capitale Bangui. In quell’anno, su richiesta dell’Organizzazione mondiale della sanità, avevamo collaborato alla riapertura della Banca del sangue, che aveva avuto grandi difficoltà durante la guerra.
Due laboratoristi di EMERGENCY hanno formato lo staff locale per l’uso di nuove macchine e hanno riorganizzato le campagne di raccolta e distribuzione del sangue. Grazie a questo progetto, che include anche attività di sensibilizzazione rivolte alla popolazione locale sull’importanza della donazione, la disponibilità di sangue negli ospedali è aumentata, con maggiori garanzie sulla sua qualità e sicurezza.

La Banca centrale nazionale del Sangue raccoglie oltre 19.000 sacche di sangue all’anno. Le sacche vengono testate e fornite a tutti gli ospedali del paese che ne fanno richiesta. La quasi totalità delle sacche viene utilizzata in trattamenti salvavita, più della metà su bambini al di sotto dei 5 anni.

Le attività del Centro pediatrico di EMERGENCY a Bangui raccontate ai più piccoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...